2 dicembre 2019

COME AUMENTARE IL TESTOSTERONE

Tecniche naturali per mantenere alti i livelli di questo importante ormone negli individui di sesso maschile. Nonostante si tratti di un ormone fondamentale per il corretto funzionamento del corpo umano, soprattutto quando si tratta di mantenere alta la salute maschile, il testosterone risulta essere una componente quasi del tutto sconosciuta dal pubblico generale, con l'unica eccezione di forse qualche diceria e stereotipi legati spesso alla cultura popolare (spesso e volentieri del tutto errati o senza alcun tipo di base scientifica che li sostenga). Ma di cosa si tratta esattamente? E come viene prodotto dal corpo umano? Prima di andare a vedere come mantenere alti i livelli di testosterone negli uomini, è infatti necessario fare una piccola introduzione a proposito della natura di questa componente, di come viene messa in circolazione e perché è così importante.
Si tratta di un ormone che appartiene alla famiglia degli ormoni androgeni, così chiamati perché presenti per la maggior parte negli individui di sesso maschile (anche le donne lo producono, ma in quantità minori). Poiché il testosterone possa essere prodotto dal sistema, è necessario che il corpo converta il colesterolo in testosterone attraverso un processo di sintesi. A livello di frequenza, il testosterone viene rilasciato nel sangue in maggiori quantità durante le prime ore della giornata, a partire dal momento in cui ci si sveglia, e con il passare delle ore va pian piano diminuendo. Una corretta produzione di testosterone è sinonimo di buona salute sotto molti punti di vista: prima di andare a vedere come aumentare il testosterone, dobbiamo però specificare quali sono i rischi associati sia ai livelli di testosterone basso, sia a quelli di testosterone troppo alto. Ancora una volta, specifichiamo che stiamo parlando in questo caso degli individui di sesso maschile. Quando la produzione di testosterone, e di conseguenza la relativa quantità dell'ormone in circolo nel sangue, è troppo alta, gli uomini corrono il rischio che esso venga convertito in estradiolo, misura che il corpo attiva quando non ha bisogno di una tale quantità di testosterone e lo converte in un altro ormone, chiamato estradiolo. Quest'ultimo è stato spesso associato ad un aumento della massa grassa, negli uomini, e di conseguenza a tutte le complicazioni di salute che ne possono derivare. Questo per dire, consigliamo vivamente di stare attenti a non esagerare quando si tratta di aumentare il testosterone, per evitare di incappare in conseguenze non desiderate. A questo punto, siamo arrivati alla domanda cruciale di cui tratta questo articolo: come aumentare il testosterone, ma soprattutto, come farlo in maniera naturale? A quanto pare, come ci suggeriscono le ricerche e i consigli dei medici, il segreto sta tutto nell'alimentazione. La componente principale che deve essere presente nella dieta, se si vuole aumentare il livello di questo importante ormone, è assicurarsi di assumere una grande varietà di vitamine e minerali. Tra le altre, vitamine come la K2 e la D, e minerali quali selenio e zinco, sono state ripetutamente associate ad una sana produzione di testosterone. Inoltre, poiché, come abbiamo detto prima, il colesterolo è precursore del testosterone, è consigliabile assicurarsi di non avere livelli di colesterolo troppo bassi. Passiamo ora ad un'altra componente importante al fine di capire come aumentare il testosterone: limitare che i livelli di stress nella nostra vita quotidiana, fa sì che il corpo non produca quantità eccessive di cortisolo, ormone che inibisce la produzione del nostro prezioso ormone testosterone. Queste sono solo alcune linee guida da seguire se si ha bisogno di aumentare in maniera naturale la propria produzione di testosterone.