8 settembre 2018

L'UNION PRO E' PRONTA PER L'ESORDIO IN CAMPIONATO IN TRASFERTA CONTRO L'ECLISSE CARENIPIEVIGINA (15 E 30)

L’Union Pro, dopo le prime due giornate di coppa Italia, è pronta per l’esordio in campionato dove giocherà in trasferta contro l’Eclisse Carenipievigina (Pieve di Soligo ore 15 e 30, arbitra Manuel Gambuzzi della sezione di Reggio Emilia).

INDISPONIBILI - Sono due i giocatori non convocati per questa prima di campionato. Si tratta del difensore Lorenzo Mezzato (botta al fianco) e del centrocampista Filippo Senigaglia (problema al polpaccio). Entrambi dovrebbero tornare in gruppo dalla prossima settimana.

RETROCESSIONI - Dopo la riunione con le società il Comitato Regionale Veneto ha dovuto fare marcia indietro sulle retrocessioni che per questa stagione resteranno 3 e non 4 come annunciato in un primo momento dal presidente regionale Giuseppe Ruzza. Se ad inizio della stagione 2019/2020 resteranno ancora 2 gironi da 17 (dopo le squadre Venete retrocesse dalla Serie D) allora si passerà alle 4 retrocessioni per tornare al format dei 2 giorni da 16. Il tutto verrà ufficializzato con un comunicato entro ottobre.

PREPARTITA - L’allenatore Alberto Gionco si aspetta una squadra diversa da quella vista a Martellago: «Ci servirà un po’ più di attenzione perché domenica abbiamo visto che al primo errore vieni castigato. Siamo belli carichi per questo esordio e consapevoli che la partita di Martellago deve servirci da esempio. In settimana abbiamo alleggerito un po’ i carichi di lavoro per essere più brillanti fisicamente».

Cosa conosci e cosa temi della Pievigina?
«Nella scorsa stagione giocavano un buon calcio e avendo confermato Della Bella in panchina penso che anche quest’anno il copione sarà lo stesso. Anche loro dovrebbero giocare con il 4-3-1-2 come noi, prevedo una bella partita con due squadre che giocheranno a visto aperto. Partire con un risultato positivo in campionato sarebbe fondamentale per la nostra autostima».
Alberto Duprè

6 settembre 2018

GLI APPUNTAMENTI DEL FINE SETTIMANA


ECCELLENZA: Eclisse Carenipievigina - Union Pro
Domenica 9 settembre ore 15.30 - Pieve di Soligo, campo di via Stadio.

JUNIORES ELITE: Vittorio Falmec - Union Pro
Sabato 8 settembre ore 15 - Colle Umberto, campo sintetico di via Roma.

ALLIEVI ELITE: Union Pro - Eurucalcio
Domenica 9 settembre ore 10.30 - Preganziol, stadio di via Manzoni.

ALLIEVI SPERIMENTALI: Camisano - Union Pro
Domenica 9 settembre ore 10.30 - Camisano Vicentino, campo di via Negrin.

GIOVANISSIMI ELITE: Union Pro - Montebelluna
Domenica 9 settembre ore 10.30 - Mogliano Veneto, campo settore giovanile di via Ferretto.

GIOVANISSIMI SPERIMENTALI: Caldiero Terme - Union Pro
Domenica 9 settembre ore 10.30 - Caldiero, campo sussidiario di via Ponterotto.

ESORDIENTI 2007: Union Pro - Pro Venezia
Sabato 8 settembore ore 15.30 - Mogliano Veneto, campo settore giovanile di via Ferretto.

IL PUNTO DI VISTA TECNICO CON MISTER ALBERTO GIONCO


L’Union Pro che ha perso domenica a Martellago non era quella brillante vista all’esordio contro il Calvi Noale ma la prestazione non è comunque dispiaciuta al di là del risultato. Per passare agli ottavi di coppa Italia basterà adesso un pareggio nell’ultima giornata contro il Mestre in programma mercoledì 19 settembre a Preganziol (ore 20 e 30). 

Mister cosa è mancato rispetto alla prima partita? 
«Abbiamo avuto poca lucidità. Quando ci pressavano non eravamo veloci mentalmente a far girare palla e siamo andati in difficoltà. Nel secondo tempo in ogni caso a parte il gol preso sul quale siamo stati ingenui mi sembra che la partita l’abbiamo fatta noi anche se siamo mancati in fase di finalizzazione. Mi aspetto di più da qualcuno che deve darmi dei segnali altrimenti ho già pronte le alternative». 

In attacco siete stati poco concreti sei d’accordo? 
«Si, a parte l’occasione con Fuxa che poteva portarci in vantaggio poi abbiamo avuto poche occasioni limpide anche se a me sembravano abbastanza netti i due falli da rigore su Barzaghi e Delaini. Per recuperare alla fine ho messo quasi tutti gli attaccanti con Peron, Dri e Delaini che giocava da esterno basso ma in realtà è un esterno offensivo». 

Dal Noale al Martellago hai cambiato 5 titolari, era per valutare tutta la rosa? 
«Siamo partiti con 5 giovani anche perché volevo provare qualche alternativa in vista della prima di campionato. Siamo ancora in fase di carico di preparazione e quindi ci stava di essere un po’ imballati ma per domenica contro la Pievigina dovremo essere subito reattivi fin dal primo minuto. Contro il Martellago abbiamo testato una squadra che lotterà come noi per salvarsi e abbiamo capito che se non giochi con il coltello fra i denti rischi di lasciarci le penne ogni volta». 
Alberto Duprè

4 settembre 2018

A MOGLIANO SCATTA LA "SETTIMANA DELLO SPORT" CON LA NOSTRA SOCIETA' PROTAGONISTA IN PIAZZA E IN CAMPO

Il sindaco Carola Arena e l'assessore allo sport Oscar Mancini

Mogliano Veneto è una città sportiva, esprime tanti campioni a tutti i livelli in moltissime discipline ma soprattutto ha un’ampia base di praticanti anche a livello dilettantistico e amatoriale, e una trentina di associazioni operanti nel territorio che ne organizzano le attività. 

Per questo e per spingere i moglianesi verso una vita sempre più sana, promuovendo i valori positivi dello sport, l’amministrazione comunale ha deciso di allargare a tutto il mese di settembre l’ormai consueta iniziativa della “Settimana dello sport”. 
L’evento, nato quattro anni fa in sordina come giornata dello sport, nella seconde edizione occupò un week end, per poi allargarsi ad una settimana intera. Quest’anno, in considerazione delle molte iniziative nate dalla collaborazione con le associazioni sportive, e la forte crescita delle loro adesioni, la decisione di spalmarle nel corso dell’intero settembre. 

«Ci teniamo alla salute dei moglianesi, dai più piccoli ai meno giovani, e per questo puntiamo alla promozione di stili di vita positivi che possano fare la differenza, a tavola, con un’educazione all’alimentazione sana, al movimento, che per molti equivale allo sport. Abbiamo motivo e riscontri per credere che i moglianesi ci seguano in questo obiettivo e ne siamo molto contenti. Lo sport, inoltre, aiuta nella crescita civica, grazie ai valori che trasmette, di sacrificio, rispetto e impegno», afferma il sindaco Carola Arena

Sabato 8 settembre, piazze e via del centro moglianese si animeranno per la quarta edizione della “Festa dello Sport”, nel corso della quale le associazioni sportive daranno vita a dimostrazioni e performance. Sarà allestito un info point e i ragazzini avranno a disposizione anche uno stand merenda. 
Il giorno successivo, domenica 9 settembre, maratona di pallacanestro, dalle 10 alle 18, in via De Gasperi, con la Polisportiva Mogliano in collaborazione con la Fiera del Rosario, mentre allo Stadio comunale di via Ferretto si celebreranno i 90 anni di vita della società calcistica moglianese, oggi Union Pro, con un Quadrangolare per Esordienti 2006 a partire dalle 15 e 30. 

«C’è una città sportiva che non si ferma mai e che coinvolge migliaia dei nostri concittadini ma non per questo dobbiamo rallentare le nostre iniziative per favorire ulteriore crescita dello sport in città. Lo facciamo con questo mese di promozione ma anche di riconoscimento dei risultati e dell’impegno che tanti volontari assicurano quotidianamente per aprire impianti, trovare risorse per l’acquisto di materiali tecnici, per accogliere piccoli e grandi e mettere a loro disposizione istruttori preparati. Ma soprattutto lo stiamo facendo con l’iniziativa “sport per tutti”, con la quale copriamo le spese della pratica sportiva per i figli di famiglie con difficoltà economiche, in modo che proprio tutti possano essere inclusi nello sport moglianese», commenta l’assessore allo sport Oscar Mancini.

2 settembre 2018

L'UNION PRO PERDE A MARTELLAGO PER 1 A 0 E RINVIA LA QUALIFICAZIONE ALL'ULTIMA GIORNATA CONTRO IL MESTRE


REAL MARTELLAGO 1 UNION PRO 0 
GOL: st 11’ Busetto. 
REAL MARTELLAGO (4-3-3): Fasolo; Leone, Modolo, Niero, Aledagani; Giubilato (st 45’ Mihali), Pettenà, Favero; Zottino, Scantambrlo (st 17’ Gemelli), Busetto (st 39’ Battistin). 
PANCHINA: De Pieri, Frassetto, Ginocchi, Manetti, Carbonetti. 
AMMONITI: Niero, Giubiato. 
ALLENATORE: Albino Piovesan. 
UNION PRO (4-3-1-2): Mason; Danieli (st 13’ Delaini), Dei Poli, Nobile, Marcato (st 19’ Peron); Fuxa (st 13’ Da Lio), Meite, Barzaghi; Coin; Volpato, Ndiiay (st 31’ Dri). 
PANCHINA: Pomiato, Fornasier, Trevisiol, Volpe. 
AMMONITI: Delaini. 
ALLENATORE: Alberto Gionco. 
ARBITRO: Mattia Drigo della sezione di Portogruaro. 
ASSISTENTI: Davide Fenzi della sezione di Treviso e Pietro Fortugno della sezione di Mestre. 
NOTE - Calci d’angolo 8 a 2 per il Martellago. Recupero: pt 2’, st 5’. Spettatori 250 circa. 

MARTELLAGO - L’Union Pro nella seconda giornata di coppa Italia perde di misura contro il Real Martellago che passa anche in testa al girone con 4 punti. La squadra di mister Gionco non è dispiaciuta ma ha pagato l’ingenuità sul gol subìto e un po’ di imprecisione sotto porta senza considerare i due rigori negati nel finale che potevano portare ad un più equo pareggio. La qualificazione agli ottavi di finale è rinviata all’ultima giornata (mercoledì 19 settembre) quando a Preganziol arriverà il Mestre ma da domani la testa sarà all’esordio in campionato di domenica a Pieve di Soligo. 

CRONACA PRIMO TEMPO - Al 3’ sugli sviluppi di un angolo calciato da Busetto Niero calcia di piatto destro ma con poca forza agevolando la parata di Mason. Al 7’ Danieli dalla destra pennella in area per Volpato che incorna di testa sfiorando il palo. Al 20’ botta di Busetto da fuori area deviata da un difensore che Mason alza in angolo. Dopo 1’ bella azione manovrata dei locali: Scantamburlo taglia in area per Zottino che crossa sul palo opposto dove Giubilato si mangia il vantaggio calciando fuori con il destro. Al 35’ Meite salta secco Niero che lo atterra al limite dell’area per questione di centimetri: l’arbitro concede punizione e ammonisce il difensore ma Coin calcia male sparando sulla barriera. Al 46’ Zottino si invola solo verso la porta con Mason bravissimo a chiudergli lo specchio respingendo il destro a botta sicura. 

CRONACA SECONDO TEMPO - Al 4’ Meite serve un assist con il contagiri per Fuxa in area che calcia forte con il destro con Fasolo strepitoso nella respinta bassa. All’11’ passa il Martellago. Su un traversone dalla destra Busetto viene lasciato libero in area e incrocia un gran diagonale con il mancino che si infila nell’angolino alla sinistra di Mason. Al 21’ Barzaghi serve in area Ndiiay che cerca un dribbling di troppo perdendo palla. Passa 1’ e Peron, appena entrato, punta la porta partendo dalla sinistra me viene chiuso da un difensore al momento di calciare. Al 29’ Ndiaay scatta sulla sinistra e mette in area per Barzaghi che viene travolto da Aldegani: il rigore sembra nettissimo ma il direttore di gara fa cenno di giocare. Al 43’ Dri si gira in area ma calcia debole con il mancino con Fasolo che para facile. Nel recupero su uno spiovente dalla destra Delaini viene affossato in area ma anche questa volta per l’arbitro è tutto regolare. 

RISULTATI GIRONE 7: Real Martellago 1 Union Pro 0, Calvi Noale 2 Mestre 2. 
CLASSIFICA: Real Martellago 4 punti, Union Pro 3 punti, Mestre 2 punti, Calvi Noale 1. 
PROSSIMO TURNO (mercoledì 19 settembre ore 20 e 30): Union Pro - Mestre, Real Martellago - Union Pro. 
Alberto Duprè